PALIANO: Una Città Sempre Più Ecologica

Sabato 20 maggio, in piazza XVII Martiri, l’amministrazione comunale e la Gea s.r.l. hanno presentato il porter elettrico, il primo mezzo elettrico per la raccolta dei rifiuti che sarà utilizzato nel comune di Paliano.
Il pregio del porte elettrico è di non produrre né emissioni inquinanti per l’aria, né inquinamento acustico. Inoltre, il motore elettrico rispetto al motore endotermico ha costi per chilometro sensibilmente più bassi e minori spese di manutenzione al pari di un ciclo di vita maggiore. Un modo dunque per ammodernare e rendere più ecologici i mezzi in dotazione consentendo un risparmio non solo in termini di emissioni, ma anche dal punto di vista economico.
«Questo investimento – ha dichiarato il sindaco Alfieri – è un incentivo a percorrere, con un impegno sempre maggiore, la strada dell’ecoefficienza e di una maggior compatibilità ambientale dei nostri stili di vita. Il porter inaugurato oggi inoltre, è nato dalla modifica fatta su un mezzo esistente che funzionava a benzina. Quindi oltre a plaudere al basso impatto ambientale di cui il mezzo gode, andiamo anche ad alimentare un’economia circolare che permette di passare ad un modello economico alternativo di creazione di valore, attraente, positivo sul piano sociale, economico e ambientale».
L’assessore Marucci ha commentato: «È un giorno importante per la città di Paliano, infatti inauguriamo un nuovo corso nella gestione dei mezzi destinati al servizio per il pubblico. È il primo mezzo elettrico che circolerà sulle strade della città a zero emissioni nel rispetto del collegato ambientale e in totale assenza di inquinamento acustico. Ringrazio la Gea e la dottoressa Francesca Siciliani per la collaborazione e l’impegno ad orientare la gestione aziendale verso nuove frontiere»
«L’azienda è orgogliosa di aver aderito a quest’iniziativa, abbiamo creduto in questo che è un progetto estremamente innovativo. È uno strumento che consentirà al comune di Paliano di offrire un servizio con il minimo impatto ambientale e acustico. Auspico che questo sia il primo passo verso un proficuo cammino basato sull’economia circolare e l’innovazione». Questo il commento del presidente Gea Francesca Siciliani.